Dato il layout prefissato dovevo sostituire le immagini in questa colonna sinistra, ormai inservibili; così opto
per un' “ispirazione”


Ho aperto "a caso", ma con fiducia una pagina del libro


«L'incontro con Lui
»
(trascritto da Anne e Daniel MEUROIS-GIVAUDAN,
ed. Amrita 1990).


Ed ecco il paragrafo
che mi è apparso:

Avete capito, amici,
che vi sto chiamando
alla Salute totale
,
al recupero
delle vostre forze
d'indipendenza e d'amore?
Vi invito ad ergere
la vostra volontà
di fronte alle potenze dell'asservimento
che si sono nutrite
abbastanza
della vostra apatia.
Oggi c'è qualcosa in voi
che vuole respirare,
e che non deve più
permettere
alle vostre pigrizie
di legittimarsi.
” (pag. 139)


e poi ancora,
una frase che inizia
alla pagina precedente
e la riporto per intero:

Sappiate che questa
“Nuova Era”
è un modo d'essere,
già propria di alcuni uomini
da millenni, che si instaurerà definitivamente tra voi soltanto quando avrà “contagiato” abbastanza l'insieme del­l'umanità. Questo, amici miei,
significa che essa sarà
il culmine di una gigantesca
forma-pensiero
coltivata lentamente,
e che non dovete aspettarvi
di vederla comparire
come un dato di fatto
capace di spazzar via
ogni difficoltà
una volta che avrete doppiato il capo del secondo millennio.

Sarà un tempo propositivo,
in cui ognuno dovrà capire che non c'era una “vecchia vita” ed una “nuova vita”
fatta soltanto di luce,
ma che esiste
semplicemente la Vita,
più libera,
che continua,
padroneggiando meglio
le sue carte
.
” (pag. 171)



Ho ritentato più volte,
ma senza successo; eppure i passi eloquenti non mancano! Evidentemente
è quanto basta.

Personalmente sono già “contagiato” da tempo; ma siamo solo all'inizio!


E tu? cosa aspetti
a farti contagiare?


 

Le premesse e le deduzioni

Ho scritto il saggio sui “5 Riti Tibetani” per render palese a tutti
che il contenuto dei 5 Riti va ben oltre una pratica salutare e forse addirittura
lo stesso sentirsi ringiovaniti, che deriva dalla loro esecuzione quotidiana.

Ripropone non solo cognizioni teoriche ed intellettive, ma azione,
realizzazione grazie ad una rigenerata forma di auto-sufficienza
basata sulle fondamenta vitali dell'essere, sia visibili che non visibili;
comprensibili solo in parte, ma accessibili a tutti nella pratica.
Che sia proprio questa sua potenzialità di strumento efficace a renderlo
un libro “proibito”?

Quell'insegnamento racchiude in modo sempre più lampante una chiave
fondamentale per ripristinare l'equilibrio e la libertà individuale nel profondo,
a tutti i livelli della struttura, in vista del grande passo che attende l'umanità.
Persino recenti formulazioni di carattere astrofisico e nucleare lo confermano.

Tuttavia non è facile appropriarsi di queste basi concettuali,
poiché la normale coscienza è separata da tali processi.
Si tende ancora a ricondurre le cose all'ottica che ci è più familiare:
il corpo, la "sua" salute ed i parametri del buon vivere fisiologico.

Per tale motivo, subito intuìto il significato di questa misconosciuta rivelazione,
mi sono "fatto in quattro" per dispiegarne l'essenza con ogni mezzo di indagine,
storica, culturale, esoterica. Ho pagato questa scelta un prezzo molto alto…
poiché la validità di tali asserti dà fastidio a certe forze, dominanti il cosiddetto sistema; triste dato di fatto già denunziato, dimostrato e fin troppo attuale.

La qualità è indiscussa ed ha ottenuto il plauso (docum.le) da più di un editore.

Eppure nessuno ha voluto stamparlo.
Dopo anni di contatti, c'è ancora chi non decide né sì né no.
C'è anche chi ha deciso con entusiasmo, per poi cambiare idea entro 24 ore;
e chi invece ha deciso, ma in un modo tale da indurmi a rinunciare.
Persino chi mi ha dato appuntamento diretto e non si è presentato né più fatto vivo. Forse non ne conoscono essi stessi la ragione, ma il risultato non cambia.

Autori con pochi scrupoli, fiduciosi nella disinformazione da loro stessi ali­men­tata, hanno già inventato il “7º tibetano” e non possiamo che attenderci che si sforni l'ottavo! sono “le regole del mercato”…

In vista di una prolungata assenza, nel 2007 lasciai a disposizione del pubblico la prima edizione in ebook gratuitamente su un mio dominio ben noto, non senza aver pre-avvisato e pre-pagato un noto provider per i successivi cinque anni;
entro breve tempo il sito è stato chiuso "perché non mi trovavano al telefono" !
Poi pretendevano che per essere risarcito dei danni sottoscrivessi io una penale,
nel caso ne parlassi con qualcuno… e il mio Avvocato si aspettava pure che la firmassi! ( C'è Qualcuno disposto a riprendere la vertenza ? )

A seguito di una nutrita serie di conferme e nuovi apporti ai miei assunti,
ho dunque riveduto e pubblicato io stesso la seconda edizione e gli introiti
-per non lasciar adito a compromessi, date le solenni implicazioni dei contenuti-
li ho destinati d'ufficio (Catalogo Alice dei libri in vendita) al sostegno
dei Bambini bisognosi ed alla salvaguardia degli Animali e dell'Ambiente.

Consapevole che precedenti pubblicazioni su questo argomento hanno venduto milioni di copie negli ultimi decenni, ho selezionato progressivamente almeno trenta ONLUS che vantano tali presupposti formali, offrendo loro il 100% dei versamenti (la pagina apposita è ancora visibile) invitandole in breve, a ricevimento delle somme, ad indicare agli acquirenti dove scaricare l'ebook.
Chi non mi ha intimato di rimuoverli dal sito - e non sempre con gentilezza -
non mi ha neppure degnato di un riscontro, eccettuato il GruppoIndia,
grazie al quale l'esperimento è partito e che ha ricevuto le prime rimesse.
Chi mi ha risposto "meglio niente!"; naturalmente parlando in nome dei Bambini
che cedono alla fame, non certo di qualche noia amministrativa fuor d'abitudine.

Il fatto è che il numero dei piccoli afflitti da un'indigenza mortale aumenta e,
parallelamente, il numero delle Associazioni che ricevono donazioni a loro nome;
ti dice niente? è solo un accenno al paradosso: "bisogni" e "bisognosi" sono tanti, troppi, e tali condizioni (Associazioni incluse) non dovrebbero neppure esistere!

Mi ero ripromesso di pubblicarle quelle risposte, ma non ne vale la pena.
Poiché ho compreso di avere sbagliato il target: serve a ben poco
affidare le nostre speranze a chi ne fa metodo di sopravvivenza propria,
ovverosia di importanza o di portanza sociale o addirittura globale; o sognare
e compiacersi di aver compiuto un'opera buona semplicemente con un bonifico,
poiché è proprio lì che l'Errore si annida (e chi partecipa se ne rende complice).

In un certo senso stavo commettendo lo stesso sbaglio.

Ho finalmente compreso che è ora di scendere in strada e cercarli,
quelli che hanno bisogno; con le nostre gambe, con il nostro sguardo;
ed aiutarli con le nostre mani, non con quelle degli altri.

In tutto il mondo! e senza il riconoscimento di una ricevuta o di letterine;
magari di bambini già scomparsi da anni… Cose accadute e denunciate,
ma subito sommerse da un coro unanime inneggiante a bomboniere e peluches.
E noi ? tutti in piazza, a sventolare bandiere arcobaleno per perorare la Pace;
poi si andrà a fare il pieno di petrolio, ma si rientra con la coscienza alleggerita.

Non bastasse, ho incontrato due persone come si dice non per caso: la prima inaspettatamente, stante una vicenda complicata, in bicicletta sotto la pioggia;
avevo finito i CD e mi servivano subito. La seconda, un ex direttore di banca.
Entrambi se ne intendono e così accennai a quelle mie iniziative ed agli intenti.
Mi hanno guardato, l'uno con un'aria di sufficienza se non di commiserazione,
seguita da poche parole che hanno confermato tutte le perplessità accumulate
nell'esperienza breve ma a tappeto dei primi mesi; il secondo in silenzio.


Chi ben comincia è a metà dell'opera.

Allora, ecco la mia proposta.

Se tieni a recepire ciò che è riportato in quest'opera
(e non l'ho scritto solo io),
scendi anche tu in strada!

Non ti sarà difficile incontrare qualcuno che soffre di scarsi mezzi di sussistenza; sia uno sconosciuto, non una persona che conosci e frequenti per altri motivi.

il libro costa 28 EUR ? daglieli, e sarai certo/a di aver raggiunto lo scopo;
e poi sarà sempre più agevole e gratificante di una coda a qualunque sportello!

Se credi, fatti dire il suo nome; puoi anche risolvere la sua sorpresa spiegandogli che l'autore di un libro che ti interessa te lo ha chiesto… in fondo ricevi il libro.
Abbi chiaro comunque che non vai a far l'elemosina, ma qualcosa di più elevato.

Poi scrivimi del tuo gesto e dimmi come si chiama; basterà il nome, poiché
in verità non è a me che lo comunicherai, ma a quell'Alito di Vita che pervade ogni essere, lo Spirito o il Potere se preferisci, grazie al quale esistiamo tutti.
Non occorre altro ed è superfluo citare che non va raggirato: non Gli piacerebbe
e con questo non trarresti grandi benefici dalla "lettura". D'altronde, se per te tutto ciò non ha gran senso, al momento è quasi inutile che tu mi legga.


L'opera che già si sta attuando è enorme e decisiva e puoi fartene protagonista.

  PER LA CONFERMA e-mail DI VALIDITÀ DELL'OFFERTA, CLICCA I TITOLI 

e completa nell'oggetto il codice esatto:

  ISBN 978-88-904390-5-6   (mancano i primi 3 caratteri + i 3 di coda)

e completa con esattezza nell'oggetto il codice:

ISBN 978-88-904390-7-0   (mancano i primi 3 caratteri + i 3 di coda)

Quando sei pronto(a) sottoscrivila, inviala e riceverai le istruzioni per procedere
(in mancanza, assicurati che un filtro anti-spam non cancelli la risposta e riprova)
.

N.B.: Oggetto modificato o codici errati non otterranno riscontro.


p. s. - Non amo proporre sconti, come fanno tutti su tutto; lo considero un banale espediente, a cui non crede nessuno. Però nel riflettere sulla disinvoltura del gesto, vedo che ai 25 EUR in carta si dovranno aggiungere almeno due o tre monete.
Ad evitare l'eccessiva esibizione della gestualità, penso che anche 25 EUR possano andar bene; per il libro da 12 EUR, facciamo 10, e dunque c'è anche lo sconto.
Se poi una donazione consistente dovesse trarre in imbarazzo, la si può anche ripartire su tre o quattro persone; saranno tutti felici… ma in tal caso non vi è motivo di sconto.
A chi richiede entrambi i saggi, suggerisco di cercare e scegliere persone diverse.

 MAGGIORI DELUCIDAZIONI ?? 

Dic. 15, 2010

«IL SEGRETO DEI 5 RITI TIBETANI» come si legge
«IL CONO DELL'ERRORE»

spargi la notizia

sulla revisione 2007
visita AstroTime Sri Yantra e Grande Piramide